Vai al contenuto

Mix Vincente per fare Impresa oggi

Scritto da:

Marco Ardesi

Ciao, ho lavorato su uno stream riservato ad imprenditori e manager gestionali di aziende piuttosto importanti. Dovendo rendere la lezione presentabile anche in seconda battuta ho ascoltato con interesse i relatori e ho aggiunto alla mia “libreria” alcune informazioni importanti.

Dopo l’ascolto di più interventi, a numero chiuso o completamente pubblici online sono arrivato ad una conclusione piuttosto elaborata che racchiude un’algoritmo che lega il successo dell’impresa a 3 semplici “assi”.

Come nella realtà esistono 3 assi, o meglio 3 e -3 assi, anche nel mondo delle imprese credo sia possibile applicare lo stesso concetto capendo: dove e come si muova un’impresa?

Come e dove si muove un’impresa?

La definizione più vicina a chi che noi chiamiamo lo spazio ed il tempo in cui si muove un’impresa, è il mercato.

Il mercato non è altro che quell’area in cui una azienda opera. Quel luogo dove è possibile rispondere o addirittura creare bisogni per poi soddisfarli con dei prodotti su cui c’è un margine.

Ogni mercato ha i suoi margini, anche la sanità. Tutto ciò che rientra in una fornitura, erogazione di un servizio in cambio di denaro è considerato un “fare mercato”. In precedenza la chiesa per esempio operava in un mercato di peccatori, disposti ad offrire il denaro in cambio di purificazione. Oggi, una popolazione malata è disposta a pagare ed investire in ricerca e sviluppo per evitare la morte.

Ogni mercato è isolato da una o più caratteristiche comuni che definiscono un “avatar modello” conosciuto anche come target.

Quali sono gli assi nello spazio del mercato?

Gli assi per muoversi nel mercato sono 3, proprio come nella realtà e si identificano in:

Asse del valore

Asse dell’energia

Asse della visibilità.

Prima di descrivere gli assi in cui l’impresa può muoversi nel mercato, devi sapere che, proprio come nella fisica succede, esiste una materia ed esiste la sua anti-materia. L’anti-materia è intesa proprio come il contrario della materia. Se parliamo quindi dell’asse dell’energia, esisterà anche un – energia che creerà attrito nell’avanzamento dell’impresa all’interno di quello spazio. Esiste quindi, proprio come in matematica, un + ed un – applicabili allo stesso n., dove il + è avanti ed il – è esattamente all’opposto, quindi dietro.

Asse del Valore

L’asse del valore è composto da valori numerici (come gli altri assi) che determinano il vero valore dell’attività. Il valore comprende tutti gli strumenti materiali ed immateriali che determinano il valore delle quote dell’attività. Spesso anche gli asset della società sono considerati valore parziale ed aumentano il valore totale dell’impresa. Nel valore rientra tutto ciò che è correlato al futuro della società. Fatturati ed utili previsti.

L’asse del valore può essere in negativo quando un debito supera l’utile della società, quando alcune scelte fanno si di posizionare in modo negativo il marchio e tutta la società. La svendita di patrimonio dell’attività per il pagamento di utili o buoni uscite sono dei valori altamente negativi e tendenti al -.

Asse dell’Energia

L’asse dell’energia corrisponde al budget che l’impresa ha a disposizione per posizionarsi nel mercato o nella mente del target di riferimento. L’asse dell’energia viene associata al denaro liquido in quanto in grado di modificare lo stato della realtà organica. In base all’energia dedicata all’impresa l’attività si comporterà in modo leggermente diverso all’interno del mercato di riferimento.

Nell’asse dell’energia esiste anche un valore negativo che indica tutte quelle situazioni che “appesantiscono” o fanno regredire la società. Interessi comuni e soci che hanno altri interessi, manager e responsabili che non operano per l’utile della società, dipendenti che producono male o che non applicano procedure utili. Esistono anche situazioni ibride che coinvolgono anche l’asse del valore come debiti e mutui che appesantiscono e drenano la disponibilità finanziaria dell’impresa.

Asse della Visibilità

In base alla posizione della tua impresa sull’asse della visibilità il mercato risponderà in modo diverso nei confronti di essa. In base quindi alla visibilità che l’impresa ha, sarà in grado di comunicare o no con il suo target di riferimento. Per influenzare il mercato e portare clienti alla propria attività è fondamentale continuare a comunicare le cose giuste al target di riferimento. Ai tuoi clienti ed ai tuoi futuri clienti. Oggi la visibilità non è scontata in quanto vi sono leggi e regole che determinano la visibilità online, offline e network privati.

Esistono situazioni sull’asse della visibilità che implicano un valore negativo. Vedi l’esempio di chi offre un servizio conto-terzi che ha l’obbligo di non divulgare. Vedi anche quelle imprese che i media non hanno interesse a promuovere con i mezzi di comunicazioni pubblici tradizionali nazionali, regionali e provinciali.

Articolo precedente

3 Modi per usare un Sito Internet

Articolo successivo

Corridoi dei Numeri Primi