Vai al contenuto

Posizionamento sui Motori di Ricerca e presenza Social

Scritto da:

Marco Ardesi

Dicono che sia complicato posizionare un sito web all’interno di un motore di ricerca o all’interno della tua bacheca social.

Tutti coloro che credono sia complicato fare SEO non hanno idea di come ottimizzati i contenuti per il motore di ricerca. Credo inoltre che, chi crede sia complesso posizionare la tua attività online basi le sue convinzioni su credenze errate.

Cominciamo quindi con una premessa doverosa quando di parla di posizionamento sui Motori di Ricerca e strategie per comparire sulle Home Social (presenza).

Esistono 2 modi per posizionarsi online:

In modo organico, ovvero creando contenuti facilmente trovabili e che vengano letti, risolvendo il problema dell’utente, divertendo l’utente.

A pagamento, che prevede un posizionamento forzato all’interno della tua “pagina di ricerca”.

Traffico Organico

Il traffico organico è difficile fa avviare in poco tempo. I motori di ricerca trovano subito gli articoli ma spesso vengono visualizzati ma non cliccati. Se articoli o siti internet compaiono ma non vengono trafficati google identifica il sito come “sito a bassa media di click”. Ecco perchè i contenuti che funzionano in modo organico sono quelli in cui all’interno vi è una notizia interessante, un tutorial o un contenuto utile alla persona che sta ricercando online.

Il lato organico è più snello e diretto all’interno dei motori di ricerca google che hanno la tendenza ad archiviare e proporre con costanza nel tempo. Vediamo come esempio anche il format Youtube consenta agli utenti di posizionare nei motori di ricerca video anche pubblicati molti anni prima.

Per il posizionamento Social, che alla fine non ha nulla a che fare con il formato di ricerca google, lavora più sull’aspetto della viralità di alcuni contenuti che per poco tempo compaiono sulle ricerche degli iscritti. Ecco perchè parliamo di presenza.

Ecco perchè il posizionamento nei social lo si fa solo con la pagina o il profilo personale. Capendo che per essere presente sui social devi interagire e condividere post che interessano. Alcuni post sui social vanno fatti “neutri”. Ovvero direttamente su gruppi con profili personali, perche gli algoritmi prediligono contenuti esclusivi e non a scopi promozionali.

I contenuti social vengono proposti se favoriscono interazioni, discussioni, live e reazioni.

Traffico a pagamento

Il traffico a pagamento è molto semplice. Mettiti pure nella mani di agenzie o liberi professionisti esperti nella gestione di budget pubblicitari destinati in campagne AD.

Io personalmente non ho esperienza nel campo degli annunci e campagne a pagamento. E’ un settore rischioso in quanto si rischia di giocarsi male le vitamine della società. Budget veicolati nel modo giusto portano comunque a risultati sorprendenti in termini di posizionamento e presenza se la struttura che monetizza è ben costruita.

Articolo precedente

Situazione Attuale Stampa 3D nel Mondo - Ricerca Fatturati

Articolo successivo

Strategia di posizionamento online - dare informazioni utili