Razionale e irrazionale

Spesso, una serie di azioni o scelte razionali, possono portare ad una situazione irrazionale.

L’irrazionalità, è un modo di descrivere un processo che in genere non viene capito. L’irrazionalità è un modo di descrivere eventi o avvenimenti a prima vista improbabili. Eventi o fatti spesso discriminati dalla massa di persone.

Spesso è considerato improbabile un evento che in pochi credono che si possa avverare. Spesso quindi un evento improbabile è considerato frutto di irrazionalità, in quando era poco quotato dalla maggioranza delle persone. Eppure la vita è piena di eventi improbabili.

Dici di no?

Pensa al ponte di Genova caduto!

La maggior parte degli eventi più significativi erano improbabili.


La razionalità invece è solo una definizione. La stessa comunità scientifica fatica a trovare soluzioni razionali alle leggi naturali che ci circondano e comandano.

La razionalità, é semplicemente una porzione logica e coerente in modo isolato di un mondo irrazionale che esiste da anni.

Pensate che vi sono persone che vivono in epoche diverse dalle nostre nello stesso identico momento. Pensate che ci sono persone che credono in dei diversi e contrastanti fra loro.
Pensate che vi sono persone che sono convinte che, per essere veramente informato, sia fondamentale ascoltare molti telegiornali e giornali diversi e crearsi una propria idea.

Proprio ora per esempio ci saranno lettori di questo articolo che si sentiranno offesi , in quando loro sono sempre stati razionali e la definizione data da me, prevede che la razionalità non sia una costante.

Esiste solo una costante nella vita: il cambiamento!

Trovatemi ora una cosa che esiste, ma non muta mai. Anche l’intelligenza di chi vota Lega, poco sviluppata che sia, aumenta sempre come la consapevolezza di te stesso e di ciò che ci circonda.
Niente quindi é fermo e sempre uguale.

Tutto è in continua mutazione.

La razionalità, identificata come coerenza da alcuni, prevede che ogni scelta o azione sia vera e logica.
Questo avviene solo se si può isolare la situazione.
Pertanto se la situazione viene isolata, per esempio da leggi e regole, ecco che la situazione può essere analizzata da un punto di vista logico.
Questo punto di vista razionale e logico può essere solo uno? No.
I punti di vista quindi, anche se considerati logici e razionali,  possono essere più di uno.

Chi definisce una cosa razionale o irrazionale?
Secondo gli scienziati lo definisce il risultato finale. Quindi se in risultato é scaturito da una serie di motivazioni o collegamenti logici (causa/effetto), allora é razionale.
Si definisce un discorso razionale, quando un’individo é in grado di argomentare la propria tesi in modo logico e con un percorso causa o effetto lineare e sensato.
Razionalità quindi non significa che una cosa é vera o certa, ma che é argomentata da tesi, premesse e argomentazioni che sostengono il risultato trovato.

Il risultato però è spesso previsto dall’irrazionalita in fase iniziale, e poi sostenuto da argomentazioni costruire adhock per convincere tutti dell’esperimento.

Il termine razionalità, dal latino “ratio” (razio, cioè ragione, motivo, senso) indica la proprietà di quei princìpi o processi dotati di una logica consequenziale e stabilita a priori. Nel parlare quotidiano indica il comportarsi in maniera equilibrata.

Oggi quindi, hai scoperto che la tua vita é fatta da razionalità, ovvero scelte logiche dettate dall’analisi delle situazioni.
Oltre che essere composta da scelte che per te sono razionali, la tua vita però, se analizzata nella sua totalità, é completamente irrazionale.
Fin da quando sei neonato, per arrivare ad oggi, la tua vita a subito una serie di cambiamenti che possono sembrare irrazionali se analizzati in maniera generica.

Ogniuno di noi quindi potrà analizzare la propria vita e denotare una certa irrazionalità nelle scelte… Che per te sono razionali ma per un soggetto terzo neutro, potrebbero risultare irrazionali rispetto ai suoi canoni.

Lascia un commento