4.3.Come Riconoscere una Fake News

Cercando modi per capire ed evitare le notizie false o fake news, mi sono imbattuto in un articolo molto interessante su “altro consumo”.

Vengono quindi stilate 10 regole o modi che ti aiutano a capire se la notizia è un fake.

Come ogni altra istituzione informativa, altro consumo da alcuni dettagli basandosi su ricerche fatte da Facebook. Facebook ha stilato una serie di linee guida per identificare le fake dalla realtà!

Ora, secondo voi, Facebook ha dei benefici dalle Fake News o no?

Se Facebook sapesse come identificarle, non potrebbe mettere dei filtri utili alla comunità?

La dura realtà, è che Facebook genera, grazie ai suoi utenti, una marea di notizie false che confondono la gente. Spesso, le notizie false o Fake servono per confondere la popolazione, vanno quindi fatte vedere a più persone possibili e nel minor tempo possibile…

Come? Sponsorizzando la notizia. Pagando Facebook stesso.

Ecco perchè altro consumo, basandosi sulle notizie che Facebook gli da, non dirà proprio tutto sulle fake news. Si terrà lontano da contrasti con telegiornali e giornali e insegnerà cose forse utili, ma non fondamentali!

Ecco quindi le regole per scovare la fake news riviste dalla mia esperienza in comunicazione, marketing e generazione di contenuti.

Il titolo

In genere, il titolo è la parte della notizia più evidente. Per questioni di interessi personali non proprio coincidenti con la notizia, in genere il lettore della serie di notizie si affida al titolo senza leggere l’intero contenuto.

Ecco perchè in genere il titolo non viene mai scritto dalla fonte originale da dove proviene l’informazione, ma viene stabilito da un titolista che non conosce il contenuto nella maniera corretta per trasmettere il vero contenuto nel solo titolo. Nel 99.99% dei casi, il titolo non coincide veramente con il significato del contenuto e tende a passare un concetto nel modo più di impatto possibile, senza considerare il vero significato intrinseco del titolo stesso.

Nella maggior parte dei casi quindi, il titolo è una forma di fake news se non ponderato molto molto bene.

Vista da un punto di vista logico, il titolo è quella cosa che riassume a pieno ed in modo preciso il concetto che viene espresso nella sua totalità. Se questo non avviene il titolo diventa fuorviante e simile ad una fake.

URL

Si dice che dall’url si può capire se la notizia è una fake o no. Quindi se usiamo un dominio simile ad un altro dominio giornalistico la notizia è un falso. Ebbene non è sempre così.

E’ stato riscontrato che le fake news viaggiano anche su domini originali di testate giornalistiche o pagine social di domini reali.

Inoltre, i domini fake, ovvero domini molto molto simili ad altri domini, spesso utilizzano la strategia del dominio fake per cogliere l’attenzione degli interessati spiegandogli la propria versione dei fatti magari più reale che quella pubblicata dalla fonte autorevole. Abbiamo visto come ormai testate giornalistiche tendono a dare notizie che solo successivamente si rivelano non vere o poco corrispondenti al modo in cui vengono raccontate

Immagini

Come giustamente viene sottolineato nell’articolo, l’immagine può essere manomessa o semplicemente distogliere l’attenzione da altri contenuti più scomodi. L’immagine spesso, assieme al testo, passa un concetto al lettore. E’ fondamentale quindi non soffermarsi sulle immagini in quanto in genere, molto differenti dalla realtà.

Errori

In genere si pensa che un articolo, se scritto male, non sia valido o il suo contenuto sia un fake. Ebbene non è sempre così.

Spesso, le informazioni riportate da gente comune o piccoli spazi web, sono poco controllate e curate nella forma ma con alto grado di contenuto.

Spesso dove c’è troppa forma non c’è contenuto e viceversa. Non ci credi?

Visita qualche blog in cui vi è una community attiva, anche solo un gruppo facebook… troverai informazioni fondamentali ed utilissime ma scritte male. Contenuti ottimi espressi con una forma frettolosa, approssimativa.

Spesso quindi le notizie che devono passare per vere, potrebbero essere scritte bene proprio per passare inosservate.

Le Fonti

Si consiglia erroneamente di verificare le fonti. Come se la fonte conosciuta fosse una garanzia… Il trucco è non controllare semplicemente la fonte, come si chiama e chi è. Ma bensì leggere l’intera notizia della fonte. Cogliendo le differenze fra fonte ed articolo letto in precedenza.

Oltretutto servirebbe, per essere certi, controllare le fonti della fonte. Capire se ci sono altre fonti, se è l’unica e che variazioni sono state fatte.

La fonte quindi va sempre controllata, non tanto per la sua autorità, ma per il contenuto espresso e per capire quale è la fonte madre. La fonte originale. Conoscendo la versione originale ti accorgerai della manipolazione dell’informazione fatta.

Testimonianza

Spesso, ai fini della vendita, si può creare autorità trovando testimonianza positive e negative. Talvolta architettando le interazioni in modo che le testimonianze siano favorevoli. Se vi sono testimonianze di avvenimenti, concetti o storie, vi è una falsità da coprire. Qualsiasi fatto vero non ha bisogno di essere testimoniato in quanto vi sono persone che sono certe che sia andata proprio in quel modo.

Il testimone è una garanzia che il fatto sia avvenuto così… e se la testimonianza fosse organizzata?


Dovete sapere anche che ci sono nel mercato delle notizie online, anche notizie false, pubblicate proprio nella consapevolezza che le informazioni siano false. Canali o autori di fake news o notizie false, possono creare le suddette notizie se riconosciute da loro in modo evidente come satira o scherzo, fake news.

Nonostante tutte, le persone continuano a crederci leggendo solamente il titolo e non approfondendo.


Conclusioni per capire le Fake News

In conclusione, la fake news vera, proprio la notizia che passa per vera ma è architettata, non ha nessuna delle caratteristiche evidenziate da Facebook ne su altro consumo. In quanto chi genera fake news di professione, conosce molto bene le dinamiche percettive neuro linguistiche che stanno dietro alle comunicazione ed evitano di commettere gli errori più banali.

Pertanto, il segreto è verificare e approfondire. Leggendo molto e ricercando le notizie con più parole chiave. Se serve anche in inglese.

Il vero nemico della fake news è la ricerca e l’informazione spontanea del lettore che cerca e trova nel libero web la versione corretta dei fatti. Inoltre, mai fidarti dell’autorità. Controlla molto bene ciò che dicono i più autoritari canali tradizionali di comunicazione.

In genere, è ovvio che un canale autoritario, dia l’informazione vera… peccato che l’ovvio non lo controlla mai nessuno! 😉

fonte

Lascia un commento