4.Tipi di Comunicazioni

Abbiamo visto che per comunicare possiamo utilizzare canali filtrati o no. Più il canale è grosso e più è controllato. Più il canale è piccolo e più l’informazione non è controllata. Vi sono lati negativi che positivi in entrambi i casi.

La differenza sostanziale quinti la fa la comunicazione in se.

La comunicazione

La comunicazione non è altro che un passaggio di informazioni che avviane fra due soggetti distinti o più. Nella comunicazione vi è quindi sempre un mittente e uno o più riceventi.

La comunicazione inoltre ha sempre un significato. Il significato è definito dall’analisi di 2 fattori: il fatto accaduto ed il modo con cui la comunicazione avviene.

Per modo intendiamo tutto quello che non è significato delle parole o delle immagini. Per esempio se la comunicazione è fatta con un tono aggressivo, con premesse che discriminano, vi sarà un significato intrinseco di accusa nella comunicazione effettuate.

I presentatori in genere sono molto bravi nel dare comunicazione neutre in modo molto parziale a favore di un target ben preciso.

Vediamo però i vari tipi di comunicazione:

  • cronaca (racconto realtà)
  • informazione generica
  • formazione

Lascia un commento